Cerca
  • CSA Offida srl

Durc di congruità


Dal 1° novembre 2021 è entrato in vigore il Durc di congruità dell’incidenza della manodopera per ogni cantiere pubblico e per quelli privati di importo pari o superiore a 70mila euro (valore espresso nel contratto d'appalto, al netto di IVA).

La congruità dell'incidenza della manodopera sull'opera complessiva è richiesta dal committente o dall'impresa affidataria in occasione della presentazione dell'ultimo stato di avanzamento dei lavori da parte dell'impresa, prima di procedere al saldo finale dei lavori.

Il rilascio del Durc di congruità è affidato alla Cassa Edile/Edilcassa territorialmente competente, che:

- riceve le informazioni dichiarate dall’impresa principale con riferimento al valore complessivo dell’opera, al valore dei lavori edili previsti per la realizzazione della stessa, alla committenza, nonché alle eventuali imprese subappaltatrici e subaffidatarie,

- effettua un confronto tra il costo del lavoro sostenuto dall’impresa e gli indici minimi di congruità riferiti alle singole categorie di lavori, riportati nella Tabella "Accordo collettivo" del settore edile del 10 settembre 2020.

Al di sotto di tali limiti scatta la presunzione di non congruità dell’impresa.

Qualora lo scostamento rispetto agli indici di congruità sia accertato in misura pari o inferiore al 5% della percentuale di incidenza della manodopera, la Cassa Edile/Edilcassa rilascia ugualmente l’attestazione di congruità previa idonea dichiarazione del direttore dei lavori che giustifichi tale scostamento.

Qualora non sia riscontrata la congruità richiesta, la Cassa Edile territorialmente competente, inoltrerà un invito alla regolarizzazione nei confronti dell’impresa, con le seguenti conseguenze:

- entro il termine di 15 giorni l’impresa regolarizza la propria posizione attraverso il versamento in Cassa dell’importo corrispondente alla differenza di costo del lavoro necessaria per raggiungere la percentuale stabilita per la congruità. A seguito dell’adempimento viene quindi rilasciato il DURC di congruità;

- superati i 15 giorni, l’esito negativo della verifica di congruità riferita alla singola opera, pubblica o privata, andrà ad incidere, dalla data di emissione, sulle successive verifiche di regolarità contributiva finalizzate al rilascio del DURC online per l’impresa affidataria. A quel punto, la Cassa territorialmente competente procederà all’iscrizione dell’impresa affidataria nella Banca nazionale delle imprese irregolari (BNI).