Cerca
  • CSA Offida srl

Pagamenti tracciati e vantaggi fiscali








Per combattere l'evasione fiscale ed i pagamenti in nero, ecco che aumentano giorno dopo giorno i vantaggi per i consumatori dopo le iniziative degli ultimi mesi che hanno visto protagonisti il cashback di Stato e la lotteria degli scontrini.


Garantire la totale tracciabilità dei pagamenti, per imprenditori e professionisti, consente di ottenere un’agevolazione fiscale importante:

la riduzione dei termini di accertamento di due anni.


Attraverso la garanzia della tracciabilità dei pagamenti di importo superiore a 500 euro (per operazioni autonome) è possibile ottenere la riduzione di due anni dei termini ordinari di accertamento. Passare quindi dai termini ordinari (31 dicembre del quinto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione), a quelli ridotti (31 dicembre del terzo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione.


L’operatività di tale possibilità è legata ad un ulteriore adempimento e cioè la comunicazione dell’esistenza dei requisiti, che, per ogni periodo d’imposta, dovrà essere effettuata in sede di dichiarazione dei redditi dell’anno fiscale di competenza (art. 4, c. 1, del Decreto del MEF 4.8.2016).


Per la modulistica dell’anno 2020, si fa riferimento ai seguenti righi:

· RS136 dei modello redditi PF e SP e

· RS269 dei modello redditi SC e ENC,


nei quali dovrà essere barrata l’apposita casella. Anche la barratura della casella è di particolare importanza, giacché la mancata comunicazione comporta l’inefficacia della riduzione dei termini di accertamento. La sussistenza dei requisiti deve essere, inoltre, comunicata per ciascun periodo d’imposta.