Cerca
  • CSA Offida srl

ZFU Sisma Centro Italia: codice tributo ed elenco ammessi


Il MISE ha approvato e pubblicato gli elenchi delle imprese e dei professionisti che hanno partecipato al bando 2021 e che risultano ammessi alle agevolazioni previste per la zona franca urbana istituita nei Comuni delle Regioni del Lazio, dell'Umbria, delle Marche e dell'Abruzzo colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti a far data dal 24 agosto 2016. Gli elenchi pubblicati dal MISE individuano:

  • i soggetti ammessi alle agevolazioni (Allegato 1);

  • i soggetti per i quali, stante l'importo della agevolazione concedibile, è stata richiesta la trasmissione della documentazione necessaria al fine di richiedere le informazioni antimafia alla competente Prefettura. La documentazione dovrà essere trasmessa al MISE entro e non oltre il 30 settembre 2021 (Allegato 2);

  • i soggetti per i quali sono necessari approfondimenti istruttori in ordine a contenuti delle dichiarazioni rese nell'istanza di accesso alle agevolazioni, nonché alle risultanze riscontrate a seguito della registrazione dell'aiuto sul Registro nazionale degli aiuti di Stato (cd. RNA), ovvero sul Sistema informativo agricolo nazionale (cd. SIAN). Per tali soggetti, la concessione delle agevolazioni è disposta, nel caso di positivo esito delle predette verifiche, con successivo provvedimento (Allegato 3).

Le agevolazioni spettanti a ciascun soggetto beneficiario possono essere fruite in compensazione tramite modello F24 da presentare esclusivamente attraverso i canali ENTRATEL e FISCONLINE, utilizzando il codice tributo:

  • Z164” - denominato “ZFU CENTRO ITALIA - Agevolazioni alle imprese e ai titolari di reddito da lavoro autonomo per riduzione versamenti - art. 57 c. 6 DL 104/2020”.

In sede di compilazione del modello F24, il suddetto codice tributo è esposto nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell'agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”. Il campo “anno di riferimento” è valorizzato con l'anno d'imposta per il quale è riconosciuta l'agevolazione, nel formato “AAAA”. Si ricorda che la misura in commento ha previsto la proroga, per il 2021 e 2022, delle agevolazioni già concesse con precedenti bandi e ha esteso tali agevolazioni a imprese e professionisti che intraprendono una nuova iniziativa economica all'interno della ZFU entro il 31 dicembre 2021.


art. 57 c. 6 DL 104/2020


Ris. AE 13 luglio 2021 n. 47/E


Fonte: mementopiù.it